venerdì, luglio 27, 2007

...Che suonn...



Finalmente ho la voglia di aggiornare questo blogaccio...sta settimana non ho avuto tanto tempo e neanche tanta voglia di aggiornarlo!
Settimana molto stressante...lun come sapete ho iniziato questa palla di training...tutte cazzate che poi alla fine non mi sono servite a niente...ho iniziato stamattina a lavorare.
Alla fine è un lavoretto del cazzo però almeno il tempo vola fra email, traduzioni e telefonate!
La settimana prossima inizio pure a parlare con UK...sperando che capisca qualcosa quando parlano...alla fine se nn capisco so cazzi della Xerox! A Set Xerox ed IBM si fondono...tante nuove possibilità. Lunedì cmq il "team leader"(il mio masto) mi porta al web team...chissà se succede qualcosa!Cmq alla fine me lo aspettavo molto peggio!
Settimana di distruzione quindi...sveglia alle 6:30 circa...ritorno alle 5 e si inizia a bere con gli amici che sono arrivati lunedì(Francesco Di Tella ed il suo amico roberto)...ritorno all'1 circa in condizioni non sempre ottime ;)!Belle serate cmq...ci siamo pure sparati ostriche e Guinness!!!
Domani spero di fare qualche foto...non scatto da una vita che palle! Speriamo di fare un paio di foto decenti...
beh per ora è tutto...ah...auguri Datacom per il nuovo Blog anche se, come dice l'UomoDelleReti, mi hai inculato la scritta!!!

PS: Datacom ma st'amica tua mi fa un pò di pubblicità o no? ;)

cià Guagliù!

PS: guardate questo tipo...in fondo in fondo ha proprio ragione...

6 commenti:

Datacom ha detto...

We Ndrè, allora come prima cosa, rall nfaccia a chill ro web team...in bocca al lupo....
E non ti lamentare degli orari che quà c'è chi finisce alle 18:30 di lavorare, mica le 5!!!!, e poi non ti sembrano prestino le 5 per iniziare a bere...ia fa o brav...altrimenti non mi reggi per quando arriverò io...
Ci vediamo presto...cià

P.S:Per la pubblicità, mi sa che una foto l'ha già usata qualche tempo fa...mo non mi ricordo...ti faccio sapè!

MannishBoy ha detto...

Coooooooooooooooooooooooosa? SACRILEGIO!!!
almeno dammi lo sfizio di farmela vedere...

Marlock ha detto...

Azz qua c'è qui lucra su foto con diritto d'autore d'arte :) e non fa sapè niente!

Ndrè se Xerox si fonde con IBM (ora Lucia mi bestemmierà tutto il repertorio possibile e bestemmiabile) fai in modo da entrere sotto IBM!!! Se entri è una svolta è una società che io me la sogno la notte :)!!! anzi a settembre ti giro il CV ;)

luciella ha detto...

Eh Andreee....c mancava solo il Calòòò...
skerzo ;)

Maurizio ha detto...

We Andrew... finalmente t scrivo, come promesso! A quanto pare da oggi sembri essere il nuovo anello di giunzione tra XEROX e IBM! Waaanm!!! Azz stevn aspettann a te? Poco tempo fa lessi un articolo di giornale che mi faceva pensare alla tua esperienza "fuori dalla Patria", oggi a quanto pare le cose vanno meglio per te e spero che vadano sempre meglio... So benissimo che non sei il tipo che quando esce di casa la mattina compra il Corriere della Sera, cmq riporto di seguito l'articolo, spero possa darti la carica leggendolo, una spinta a fare sempre meglio, a non arrenderti di fronte alle quotidiane asperità della vita, e a darti la forza ogni giorno per soserti dal letto e andare a travagliare, come dicono in Sicilia!
TIENI DURO MY FRIEND!!!

Il bisogno di riconoscimento non è vanità
Noi non possiamo darci valori da soli. Ce lo danno gli altri fin da bambini amandoci, apprezzandoci, dicendoci bravo! Esiste in ogni essere umano una spinta interiore a creare, ad agire, a costruire cioè a oggettivare tutto ciò che sente e pensa. C'è chi suona uno strumento musicale, chi apre una pizzeria, chi diventa insegnante, chi scrive libri e chi costruisce grattacieli. Sono tutte oggettivazioni del suo spirito: l'uomo si realizza in ciò che fa. Ma quando abbiamo creato una nostra opera, abbiamo anche bisogno di vederla riconosciuta, apprezzata dagli altri. Possiamo realizzare e costruire cose stupende, ma per sapere che valgono, per sapere che abbiamo meritato, bisogna che qualcuno ce lo dica. Il bisogno di riconoscimento non è vanità.
Che cosa avviene allora quando una persona ha dedicato anni della sua vita a costruire qualcosa di stupendo per la sua comunità, il suo Paese, e non solo nessuno l'apprezza, ma la ostacola e gli e lo distrugge? Come può conservare la fiducia in se stessa, trovare la forza di vivere e creare? La risposta è una sola: devi ricominciare da capo. Allontanarti dal vecchio mondo, andare in esilio, affrontare la solitudine. E vedere nuova gente, quella che non hai mai frequentato, quella che non conoscevi, che non capivi e di cui magari diffidavi. Avere nuove esperienze, fino a che non cambi interiormente, fino a che no ti importa più di nulla di ciò che è accaduto e non scopri nuovi piaceri e nuovi interessi. Finchè non ritrovi il gusto di ridere e non torni a vedere il mondo con l'occhio ingenuo, fresco del bambino. Allora ti accorgi che non hai poi perso molto, che ci sono altri modi di vivere ed altre cose da fare e da inventare. Certo è una cosa più facile da fare da giovani e che diventa sempre più difficile da vecchi perchè si diventa schiavi delle proprie abitudini e del passato. Ma è l'unica salvezza. Chi si ferma a guardare indietro diventa una statua di sale come è successo - ci racconta la Bibbia - alla moglie di Lot

MannishBoy ha detto...

Grazie 1000 Mauro mi ha fatto molto piacere che hai scritto finalmente sul mio blog...ma soprattutto grazie delle belle parole che mi hai scritto!

PS: Ma quando mi vieni a trovare tu?

continua a commentare sul blog mi raccomando!!!

A presto